cORTOcircuito

Contatti

Coordinatrice: Dott.ssa Chiara Aggio

tel. : 347.3110950

mail: chiara.aggio@laquilonescs.it  oppure  marketing@laquilonescs.it

 

cORTOcircuito nasce dalla coprogettazione tra la cooperativa sociale L’Aquilone, il Comune di Vergiate, l’associazione giovanile S.M.Art e la Parrocchia di Corgeno nel territorio di Corgeno, frazione di Vergiate situata sulle sponde del lago di Comabbio, in provincia di Varese. Si svilupperà in un contesto in cui esistono poche iniziative atte a valorizzare il ruolo sociale e socializzante degli orti, intesi come risorsa condivisibile e promotrice di relazioni paritarie.

Il progetto nasce da una piccola sperimentazione già avviata nell’anno scolastico 2018/2019: un orto creato nel giardino del Centro di Aggregazione Giovanile, che ha visto il coinvolgimento attivo intergenerazionale di circa 100 persone nella sua preparazione e cura e l’attivazione in prima linea dei giovani fragili che frequentano il servizio diurno dedicato ai minori, Macramè. L’orto si è esteso a tutti i frequentatori del CAG: ha reso possibile il laboratorio di orto all’interno del centro estivo; è stato oggetto di attività di osservazione e manutenzione per adulti e minori che frequentano lo spazio (raccogliere, innaffiare, tenere ordinato l’orto), nonché vero e proprio “nutrimento” durante le feste e gli eventi culturali che nello spazio sono organizzate. Le verdure cresciute nell’orto sono diventate, inoltre, risorsa da poter reindirizzare e destinare alle ospiti di Casa Caracol: progetto di housing sociale che offre soluzioni abitative temporanee situato a Venegono Superiore.

cORTOcircuito si propone, quindi, di ampliare (fisicamente e idealmente) l’orto creato nel corso dell’anno 2018-2019.

Il progetto risponde a diversi bisogni, primo tra i quali quello di “fare comunità”, di generare coesione sociale  e relazione in un’ottica intergenerazionale. Attraverso la condivisione dello spazio e del tempo intorno all’orto ed ai ritmi della natura, diverse generazioni si incontrano ed apprendono.

Rivolgiamo particolare attenzione al bisogno di socializzazione di alcune categorie di persone a rischio isolamento: anziani, giovani a rischio dispersione scolastica, ragazzi ritirati socialmente. Inoltre, oltre che a stare insieme, cORTOcircuito educa al rispetto dell’ambiente e del territorio in cui viviamo, in un momento storico in cui il tema della salvaguardia del pianeta è molto attuale e urgente. Con questo progetto ci proponiamo inoltre di recuperare, sistemare e rivalorizzare una zona dismessa ed inutilizzata del paese, creando opportunità di incontro ed inclusione e dando nuova vita a spazi abbandonati.

 

In cosa consiste? Quali attività verranno realizzate?

 

  • 1. L’orto sociale

In primo luogo ci proponiamo di aumentare la superficie dell’orto già esistente al Cag di Corgeno, dai soli 32 metri quadri occupati a 150. La coltivazione procederà secondo la stagionalità, con un approccio che si basa sulla permacoltura e off-the-grid, ossia approvvigionandoci di acqua in modo eco-sostenibie ed indipendente, senza allaccio alle reti (la superficie del tetto del CAG è molto ampia e permette di raccogliere l'acqua piovana, acqua che verrà convogliata in due grandi cisterne e, grazie ad una bici/pompa che verrà costruita, sarà utilizzata per l'irrigazione dell'orto). Nell’attività di semina, coltivazione e raccolta saranno coinvolti bambini e ragazzi fragili che già frequentano il centro, avendo noi chiara la funzione pedagogica di questa attività. Il ciclo dei prodotti dell’orto avvicina ed educa al ciclo della vita, al concetto di limite ed alla cura ed al rispetto della vita stessa.

In primavera o in autunno, a seconda del clima, verranno messe a dimora le piante da frutto nel terreno boschivo inutilizzato messo a disposizione dalla Parrocchia, nostro partner di progetto.

In tutto questo processo, verranno coinvolti anche gli anziani del paese, persone che hanno a disposizione molto tempo, portatrici di conoscenza rispetto a questi temi, ma che diventano anche beneficiari del progetto in quanto possono trovare un luogo che accoglie e contiene la solitudine.

 

  • 2. Partecipazione delle persone alla vita culturale della comunità

Non solo orto e coltivazione! cORTOcircuito si fa promotore di iniziative aperte a tutta la comunità, sempre in un’ottica intergenerazionale.

A questo proposito verranno organizzati, con il prezioso contributo dell’Associazione S.M.art, altro nostro partner, iniziative conviviali aperte a tutti, laboratori per bambini, mini corsi di cucina, incontri a tema, concerti e spettacoli teatrali intorno all’orto.

In collaborazione con le scuole primarie, verranno attivati percorsi di formazione e sensibilizzazione per i più piccoli, con l’approccio della “pedagogia della natura”.

Inoltre proporremo incontri di educazione ambientale, sostenuti dal Comune di Vergiate, che, particolarmente sensibile al tema, da qualche anno organizza una settimana di attività denominata “Puliamo Vergiate”. Co-progetteremo le attività di questa settimana e non solo, con l’intento di far riflettere sull’effetto delle proprie azioni sull’ambiente.

Sono inoltre previsti percorsi di educazione alimentare: con il concetto “dalla terra alla pancia” contiamo di raggiungere il maggior numero di persone possibile, sensibilizzando ad un più attento consumo dei prodotti alimentari. In questa fase, una particolare attenzione sarà rivolta agli adolescenti i quali, talvolta, con il cibo instaurano un rapporto delicato.

Proporremo passeggiate alla ricerca di erbe spontanee, coinvolgendo nell’organizzazione un gruppo di cittadini corgenesi che abitualmente si ritrova con questo intento.

Ultimo, ma non per importanza, verrà fatto un lavoro di mappatura del territorio circostante per diffondere gli orti sociali.

 

  • 3. Coinvolgimento ed attivazione dei giovani che già frequentano il Centro di Aggregazione Giovanile di Corgeno

Saranno attivati laboratori di autocostruzione, approfittando dei giovani volontari già attivi nella falegnameria e nella ciclofficina del Cag e con l’intento di ingaggiarne di nuovi.

Ci aiuteranno a costruire strutture utili per l’orto e... due bici molto speciali: una bici-pompa per l’irrigazione ed una bici-frullatore per le fresche merende tutti insieme.

Inoltre ci saranno dei laboratori di autoproduzione in cui creeremo tisane ed oli essenziali con i prodotti dell’orto e le erbe raccolte durante le passeggiate.

 

Chi beneficierà del progetto?

Con cORTOcircuito contiamo di raggiungere 500 persone, beneficiari diretti del progetto e delle attività che da esso si diramano.

•      Bambini e ragazzi delle scuole e che frequentano il Cag

•      Anziani volontari

•      Giovani volontari e professionisti

•      Cittadini che parteciperanno alle iniziative aperte alla comunità

A beneficiare del progetto saranno anche, indirettamente, i nostri ospiti di Casa Caracol e nuclei familiari fragili del paese, ai quali andrà parte dei prodotti freschi dell’orto; inoltre vorremmo, con l’incremento della produzione, che i nostri ortaggi venissero integrati in sistemi di distribuzione sostenibile ed etica.  Ruolo fondamentale avranno in questo senso l’associazione dei Volontari Vergiatesi e la Caritas, i quali a Vergiate si occupano della distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie fragili del territorio e che collaboreranno con gli operatori del progetto per inserire nella distribuzione anche i prodotti freschi in esubero provenienti dall’orto e dal frutteto.

 

Con questo progetto daremo vita ad un cORTOcircuito di idee e relazioni, facilitandole e accompagnandole, con l’intento, ambizioso, ma più che verosimile, di contribuire al benessere della comunità.

 

Perché la primavera non lo sa e arriva anche se noi siamo fermi, mostrandoci tutta la forza della vita.
Buona giornata mondiale della poesia a tutti...Resistiamo!

Progetto reso possibile grazie al contributo di Fondazione Comunitaria del Varesotto

L'Aquilone Società
Cooperativa Sociale
via Vittorio Veneto 13/B 
21018 Sesto Calende (VA)
P. IVA: 02150100127

  • Facebook Social Icon