I Pozzellini si sposano... con quota cento!

E la loro scelta d'amore si trasforma in un gesto di solidarietà

"Siamo felici ed innamorati, abbiamo tre splendide figlie, una casa e tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Siamo una famiglia fortunata e per questo vorremmo che i vostri doni contribuissero a regalare serenità e opportunità a giovani e famiglie che faticano a trovarne".

Chiara e Ivano, tra i tantissimi progetti tra i quali avrebbero potuto scegliere, hanno scelto Casa Caracol, una realtà vicina e molto tangibile, un luogo che è stato, ed è speciale per molti, ma...

DI COSA SI TRATTA?

Immagine simbolica.png

Casa Caracol è un progetto di HOUSING SOCIALE nato nel 2014, che offre soluzioni abitative temporanee a giovani e/o nuclei familiari che stanno vivendo un momento di difficoltà o che necessitano di un supporto adeguato per il raggiungimento dell'autonomia personale. 

Non si tratta quindi solo di una casa in cui stare e di tutto ciò che riguarda l'area dell'abitare, ma di un progetto pensato e ritagliato su ogni ospite, al fine di sostenerlo/a nell'essere indipendente ed autonomo/a in futuro. 

Quindi lavoro:

  • accompagnamento presso i centri per l'impiego;

  • sostegno nella stesura del CV

  • tirocini lavorativi e borse lavoro...

Tutto questo in collaborazione con i Servizi presenti sul territorio.

Nella palazzina di Piazza Mauceri,7 a Venegono Superiore, la Cooperativa L'Aquilone gestisce 2 appartamenti dedicati all'housing.

CASA CARACOL 1

  • L'appartamento è bene confiscato alla mafia

  • Il progetto è rivolto a giovani tra i 18 e i 21 anni

Scopri di più

2.jpg
3.jpg
1.jpg

Il condominio solidale

CASA CARACOL 2

  • Appartamento di proprietà de L'Aquilone, un acquisto reso possibile grazie alla donazione dell’Opera San Francesco per i Poveri.

  • Il progetto è rivolto a nuclei familiari in situazione di fragilità.

Scopri di più

MA ORA DIAMO VOCE A CHI CARACOL L'HA VISSUTA E ABITATA...

Negli anni gli appartamenti hanno ospitato 6 giovani tra i 18 ed i 21 anni e 2 nuclei familiari composti da mamme sole con bimbi. .

Crediamo che nessuno meglio di loro possa raccontare il senso ed il valore di questo progetto. 

Ho iniziato questo percorso da quasi un anno.

All’inizio pensavo che non sarei mai sopravvissuta, invece, insieme agli educatori ho capito che non dovevo sopravvivere,

ma vivere.

Caracol è stata la mia completa rinascita: finalmente un punto fisso nella mia vita,

il mio modo di riscattarmi e di poter vivere la vita che mi merito.

Questa per me è CASA e FAMIGLIA, due parole che fino a che non ho incontrato la responsabile e gli educatori

mi sembravano parole vuote, piatte, prive di significato. Invece insieme a loro ho trovato il mio posto nel mondo.

Caracol per me non è solo un progetto di autonomia per diventare grande, è anche il mio rifugio, il mio punto di ripartenza.

D.

COSA SOSTERRAI CON IL TUO DONO?

  • Finanzierai borse lavoro che permetteranno alle ospiti di Casa Caracol di sperimentarsi in esperienze lavorative in contesti protetti. In questo modo, non solo creerai opportunità e sosterrai il loro progetto di autonomia, ma moltiplicherai la possibilità di far conoscere il progetto a sempre più persone, aziende e piccole realtà commerciali potenzialmente interessate ad accoglierci. 

  • Darai la possibilità a ragazze e ragazzi di fare esperienze estive con organizzazioni come Libera, Lega Ambiente, WWF... che possano rappresentare, oltre che a un momento di svago, un'opportunità formativa e relazionale importantissima a cui al momento è per loro difficile accedere.

I sogni nel cassetto... Casa Caracol ne ha di grandi e forse, con il tuo aiuto, riusciremo a realizzarli!

  • Trovare e creare una piccola rete di famiglie di appoggio con cui le ospiti di Casa Caracol possano vivere momenti di quotidianità familiare che non hanno mai potuto sperimentare. 

  • "Abitare dopo casa Caracol"... come facilitare il grande passo? Puoi sostenere il lavoro dei nostri operatori, in modo che possano dedicare tempo e cura alla costruzione di reti di conoscenza e fiducia con agenzie immobiliari e proprietari di appartamenti. Conoscersi e fornire garanzie di affidabilità, rappresenta un passo indispensabile per accrescere le possibilità abitative sul territorio per i giovani in uscita da Casa Caracol.

DONA AL QUADRATO!

Sostieni Casa Caracol e esaudisci il desiderio dei Pozzellini.  

Come? Fai un bonifico a:

BANCA INTESA SAN PAOLO, intestazione: L'AQUILONE SCS

IBAN: IT84R0306909606100000062327

Causale: DONAZIONE per Casa Caracol

      Ti ricordiamo che sia le persone fisiche che le aziende possono godere di agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate in favore dei Progetti della Cooperativa L'Aquilone.

Conserva la contabile bancaria del versamento effettuato con il bonifico, invia una email ad amministrando@laquilonescs.it indicando nome e cognome, indirizzo e Codice Fiscale.

Ti invieremo la RICEVUTA utile per ottenere le detrazioni fiscali.

Grazie di cuore a Chiara e Ivano per lo splendido gesto di solidarietà e a tutti voi

che vi siete lasciati contagiare dalla loro generosità. 

Le ospiti di Casa Caracol

L'equipe: Wanda, Anto e Simo

L'Aquilone tutta