Servizio Affidi Zonale

Contatti
Coordinatore generale: Dott.Marco Bernardi

Per informazioni, rivolgersi a.
Dott.ssa Valentina Satriano, Assistente Sociale
tel.: 392 8431314 dal lunedì al giovedì
mail:
servizioaffidizonale@laquilonescs.it

Il servizio Affidi rientra nella Convenzione per la co-progettazione di interventi innovativi e sperimentali nel settore dei servizi sociali e delle politiche famigliari nell'ambito di competenza del Piano di Zona di Sesto Calende.

L'affidamento familiare è una tra le possibili e necessarie risposte per le famiglie che vivono temporaneamente una difficoltà; una risposta attuale, accurata, impegnativa, che coinvolge molti e differenti soggetti, ma di cui i protagonisti sono il bambino e le sue relazioni, ovvero la sua famiglia e la famiglia affidataria.
L'affido è una delle possibili risposte al diritto di ogni bambino di crescere in famiglia; una risposta che deve rappresentare un'opportunità di sostegno per la famiglia di origine e di crescita per la famiglia affidataria; un'occasione per esprimere la competenza e la solidarietà della collettività verso chi fa più fatica.

Obiettivi

  • Realizzare esperienze di affido finalizzate alla costituzione di un Servizio di affidi distrettuale.

  • Formazione e supervisione per l'intera durata del Servizio.

  • Diffusione della cultura dell'affido sul territorio.

La parte "famiglie in accoglienza" seleziona alcune famiglie del territorio disponibili a rafforzare, attraverso un percorso formativo, le proprie capacità naturali di accoglienza. In questo modo è possibile offrire ad alcuni minori individuati dai servizi sociali una piccola e leggera esperienza all'interno di una famiglia diversa dalla propria.
 

Metodologia

Il Servizio si sviluppa attraverso le seguenti fasi progettuali:

  • Reperimento delle famiglie

  • Formazione delle stesse

  • Selezione delle famiglie

  • Abbinamenti

  • Monitoraggio e tutoraggio degli abbinamenti

  • Sostegno gruppale delle famiglie affidatarie

affido1.jpg

Fascia di età:

Minori e famiglie

Tipologia di intervento:

Area Famiglie

Sul web:

Pagina facebook

Volantino affido n°4.png

L'affido è un gesto d'amore, una forma di solidarietà che permette a una bambina o a un bambino, a una ragazza o un ragazzo proveniente da una famiglia in temporanea difficoltà, di trovare accoglienza presso una famiglia che possa aiutarlo nel percorso di crescita. 
Tutti possono accogliere: coppie sposate o conviventi, single, senza limiti di età o di nazionalità.
La solidarietà familiare ha diverse forme, anche a seconda del tempo che puoi dedicare; quel che davvero conta, è il desiderio di donare parte di questo tempo a qualcuno che adesso ne ha davvero bisogno.
Regalerai cura, attenzione, affetto, opportunità... e nascerà una relazione che potrà durare anche quando l'affido sarà terminato.
 

Ci hai mai pensato?
 

Se sei interessato e vuoi sapere di più:

scrivi a servizioaffidizonale@laquilonescs.it  oppure chiama il numero 392.8431314

La voce dell'affido:

parole ed emozioni dei protagonisti

immagine 2.png
L'inizio: formazione e valutazione
leggi l'esperienza di Katia e Sacha
Immagine.png
Immagine.png
immagine.png
Un DONO che non priva, ma a sua volta regala.
leggi l'esperienza di Ornella e Paolo

Album di famiglie

Azione di sperimentazione dell'affiancamento familiare  nell'ambito del Servizio Affidi

Un minore in difficoltà è spesso segnale di una famiglia in difficoltà. Da questa constatazione nasce l'idea di proporre iniziative di affiancamento familiare, pensato proprio per sostenere le famiglie che stanno attraversando un periodo difficile nella gestione della propria vita quotidiana e nella cura dei figli.
Un cammino che coinvolge tutti i componenti di entrambi i nuclei familiari, che interagiscono in una relazione in cui ciascuno resta “a casa propria”, ma apre le porte per “lasciar entrare” l’altro e condividere un percorso fatto di vicinanza, reciprocità e fiducia.

Album di famiglie non è solo l’incontro di due nuclei familiari, ma è un sistema strutturato ed eterogeneo di persone, strumenti, emozioni e azioni: una “rete” intessuta per favorire l’interazione tra famiglie, enti e servizi, promuovere la collaborazione tra pubblico e privato e porre le condizioni per accogliere serenamente tutto ciò che di nuovo e inatteso un rapporto umano porta con sé.

L'affiancamento familiare in pillole
Serata Album di famiglie 25 maggio.png
In programma

Progetto realizzato grazie al contributo di

Fondazione varesotto.JPG

Un po' di storia: come nasce un Servizio Affidi?

Screenshot (21).png

Le parole e le emozioni di chi, per lavoro, vive da 14 anni il mondo dell'affido. La determinazione che ha portato alla nascita e alla continua crescita di questo istituto sul territorio di Sesto Calende.

"L'affido coinvolge perché nasce da una relazione di FIDUCIA. Se ciò che costruisci ha delle basi solide, fatte di condivisioni, collaborazioni e buone relazioni di partenariato, non basta un colpo di vento per spazzare via tutto!".

Daniela Restivo, responsabile dell’Ufficio di Piano di Sasto Calende.

"L’affido richiede coinvolgimento personale, cura e un continuo ad attento lavoro di manutenzione. A noi Comuni vengono affidati minori da collocare, di cui diventiamo responsabili, questa è l’urgenza. Ma non si può pensare di collocare dei minori senza, contestualmente, creare un servizio di supporto alle famiglie che li accolgono".

Luisa Di Matteo, responsabile dell’Area socio/educativa del Comune di Vergiate

Per leggere l'intervista, vai alla pagina di VareseNews

COME UN FIORE

 

Correva l'anno scolastico 2017/18...

In collaborazione con il progetto Giovani di Valore, si è fatta una proposta di Alternanza Scuola Lavoro per le classi quinte dell’Istituto Superiore Don Milani (Liceo Artistico, Istituto Tecnologico Grafica e Comunicazione), che ha aderito. Si è così sviluppato un percorso di ideazione-produzione-presentazione di prodotti comunicativi sul tema dell’affido familiare.

I più di cento studenti sono stati seguiti per la parte contenutistica dagli operatori dell’equipe affido de L'Aquilone, mentre per la parte di organizzazione del lavoro dagli operatori di Giovani di Valore.

Tre mattinate di Workshop a settembre hanno permesso agli studenti, riuniti in gruppi, di essere ingaggiati come una agenzia di comunicazione,

Così nasce COME UN FIORE