Laboratori contro la violenza di genere

Contatti

Coordinatrice:
Dott.ssa Michela Prando
mail: recioto.rosso@gmail.com
tel: 393/9740565

Gli stereotipi di genere passano attraverso i luoghi educativi. Per la loro eliminazione è necessario che l'intervento incominci proprio dai luoghi dove la relazione tra generazioni e fra le istituzioni è più stretta.
Contrastare la formazione e la trasmissione degli stereotipi è possibile attraverso percorsi di sensibilizzazione per alunni ed insegnanti che permettano di focalizzarsi sulle differenze e sui meccanismi culturali che le riproducono e tramandano, favorendo una più generale attenzione alle differenze, per non viverle come ostacolo, ma per imparare ad integrarle ed utilizzarle.
Sensibilizzare alla parità bambine e bambini significa contribuire ad educare alla consapevolezza  dei diritti e dei doveri, a saper scegliere liberamente il futuro, a confrontarsi e a rispettare l'altra persona valorizzando le differenze.
Le differenze di genere e le pari opportunità costituiscono una tematica significativa nella trasmissione delle conoscenze e dei saperi che avviene nei contesti educativi e scolastici; la costruzione di occasioni di approfondimento su questi temi rappresenta un'opportunità per ripensare schemi e modelli culturali relativi alla diversità e per individuare, attraverso il lavoro condiviso, una visione che superi gli stereotipi culturali ancora esistenti.

Obiettivi

  • Far emergere la struttura della rappresentazione sociale della violenza sulle donne.

  • Promuovere una maggior consapevolezza  rispetto alle molteplici forme in cui la violenza si può manifestare.

  • Sviluppare la conoscenza e la consapevolezza delle proprie emozioni.

  • Promuovere il rispetto tra i generi attraverso il riconoscimento del ruolo dell'altro sesso come "non inferiore".

  • Esplorare gli stereotipi di genere presenti in classe, avviando un processo di riflessione critica.

  • Accrescere le conoscenze sul fenomeno.

  • Proporre la parità relazionale in alternativa alla violenza relazionale.

  • Essere agenti del cambiamento culturale.

 

Tutto questo al fine di:

  • Favorire le Pari Opportunità tra ragazze e ragazzi.

  • Valorizzare le differenze di genere

  • Prevenire gli stereotipi sia femminili che maschili.

  • Prevenire l'insorgere di manifestazioni di violenza sulle donne.

 

Metodologia

Laboratori tematici condotti da operatori mai giudicanti, in modo che i ragazzi siano liberi di esplorare i propri atteggiamenti, le convinzioni e i desideri spesso inconsapevoli alla base del comportamento violento.
Strumenti utilizzati sono.

  • role playing;

  • discussioni;

  • attività di gruppo;

  • giochi;

  • visione di video relativi al tema in questione.


Ogni laboratorio porterà allo sviluppo di un prodotto da proporre all'evento finale del progetto.

Fascia di età:

Preadolescenti delle scuole medie

Tipologia di intervento:

Progetti nelle scuole

Sul web:

*Lo Spazio bianco pagina fb

*Varese Report - Convegno sulla violenza di genere. Tenere alta la guardia

Download:

Ascolta la Dott.ssa Michela Prando. Su questi temi a Radio Popolare. Localmentemosso del 03/06/16 (dal minuto 24):

Localmentemosso03-06-16 - Michela Prando
00:00 / 00:00

L'Aquilone Società
Cooperativa Sociale
via Vittorio Veneto 13/B 
21018 Sesto Calende (VA)
P. IVA: 02150100127

  • Facebook Social Icon

Descrivi l'immagine.