Educatori #fuoridaglischermi: il pensiero ed il lavoro degli operatori durante l'emergenza COVID 19

La nostra realtà, come d’altro canto quella di molte altre Cooperative, è stata tra le prime a dover sospendere gran parte delle proprie attività, poiché strettamente connesse al mondo della scuola e a spazi e momenti di aggregazione per i giovani.

Da subito ci siamo chiesti come fosse possibile continuare ad essere vicini a tutte le persone, alle bambine ed ai bambini, ai giovani e alle famiglie che normalmente incontravamo durante le nostre giornate di lavoro, persone che, in molti casi, già vivevano una situazione di fragilità, condizione che l’isolamento e l’allontanamento dalle normali attività avrebbe potuto peggiorare. Abbiamo percepito, fin dall’inizio, l’importanza di far sentire la nostra presenza, di continuare a nutrire le relazioni, di non lasciare soli i nostri ragazzi e le loro famiglie. Ma...come fare?

Abbiamo dovuto rivedere le nostre modalità di funzionamento, capire dove e come avremmo potuto continuare a lavorare. Non è stato semplice, ma non ci siamo fermati. Mai.

Ci piace raccontarvi come è andata, attraverso la voce di alcuni fra i nostri operatori: 

 

Educatori #fuori dagli schermi, il pensiero ed il lavoro degli operatori durante l'emergenza COVID19:

Grazie di cuore a Marco, Elisa, Rossella, Valentina, Giulia, Antonella e all'equipe Affido, che hanno avuto voglia di raccontarci e di raccontarsi.

L'Aquilone Società
Cooperativa Sociale
via Vittorio Veneto 13/B 
21018 Sesto Calende (VA)
P. IVA: 02150100127

  • Facebook Social Icon