Servizio di doposcuola - Elementari e medie Sumirago

Coordinatrice:

Dott.ssa Licia Vitale

mail: licia.vitale@laquilonescs.it

tel: 392.9772092

Obiettivi

Il Servizio di Attività integrative pomeridiane si colloca al termine del momento dedicato al pranzo. Questo Servizio educativo si caratterizza come intervento fortemente centrato sul bisogno dei destinatari: i bambini (utenza diretta) e le loro famiglie (utenza indiretta).  In particolare si individuano come finalità:

  • Promozione del servizio come spazio di relazione in cui, attraverso concrete opportunità educative, ludiche e laboratoriali, i bambini si sentano protagonisti.

  • Sostegno a bambini e ragazzi affinché sviluppino un’immagine di sè come competenti nella relazione e nell'azione.

  • Creazione di sinergia tra gli operatori del servizio e le famiglie organizzando momenti aperti di festa e di confronto.

  • Realizzazione delle potenzialità e  valorizzazione delle risorse di ogni bambino, attraverso un’offerta integrata di attività di accompagnamento allo svolgimento dei compiti scolastici, di attività ludico-laboratoriali e di uscite sul territorio.

  • Facilitazione di una relazione costante con il servizio sociale del comune.

  • Rafforzamento delle relazioni con altri soggetti del territorio.

       Le attività integrative pomeridiane si configureranno, quindi, come spazio di opportunità in cui stare insieme per progettare, fare,       creare, ascoltarsi e confrontarsi.

Metodologia

  • Il gruppo: il Servizio è organizzato privilegiando il contesto di gruppo come luogo di apprendimento, in un continuo assetto di interazione, confronto e collaborazione tra i pari e con gli adulti. 

  • La partecipazione attiva: la metodologia è quella di tipo partecipativo, che consiste nella scelta e nell’organizzazione delle attività, coinvolgendo pienamente i bambini/ragazzi al fine di favorire l’espressione dell’individualità di ciascuno e l’assunzione di piccole responsabilità, elemento basilare nel processo di crescita di una persona e di costruzione del bene comune.

  • Il coinvolgimento dei genitori: elemento di grande importanza nella realizzazione del Servizio e che è metodo attraverso il quale L’Aquilone gestisce i servizi. L’accoglienza, l’attenzione e lo spazio dedicato ai genitori fanno emergere quanto un Servizio in apparenza rivolto esclusivamente ai minori, diventi anche luogo per le famiglie.

  • Il gioco e l’impegno: saranno tra i principali strumenti educativi utilizzati per la realizzazione delle attività proposte

  • L’equipe di lavoro: gli educatori presenti all'interno del Servizio, si faranno essi stessi strumento educativo, nell'ottica di porsi come figure di riferimento che affianchino innanzitutto i bambini, ma anche gli insegnanti ed i genitori, in una prospettiva di lavoro di rete per obiettivi comuni.

 

Strutturazione dell’intervento e articolazione delle attività

Il gruppo di bambini presenti nel Servizio è evidentemente eterogeneo per età e ciò comporta, inevitabilmente, un’attenzione molto alta da parte degli operatori ai differenti bisogni e necessità che ciascuno porta.

Orario

13.10/14.00: Pranzo

14.00/14.45: Gioco libero e strutturato

14.45/16.15: Momento dell’impegno

16.15/16.30: Merenda e prima uscita

16.30/17.30: Gioco strutturato o laboratori

17.30:  Chiusura

  • Il gioco libero: al termine del pranzo, i bambini, accompagnati dagli educatori di riferimento, si dedicheranno al gioco libero, strumento fondamentale che permette ai bambini di sfogare le tensioni accumulate durante una mattinata di studio e concentrazione e durante l’ora dedicata al pranzo.

 

  • Il momento dell’impegno (svolgimento dei compiti): è garantito ai bambini uno spazio/tempo per svolgere le attività didattiche.

Al termine del gioco libero, i bambini/ragazzi divisi per gruppo e guidati dal proprio educatore di riferimento, si recheranno nelle aule che la scuola metterà a disposizione.

 

  • La merenda: il momento della merenda verrà svolto intorno alle 16.15, al termine dello spazio dedicato alle attività didattiche. Tale momento coinciderà con la prima uscita.

 

  • Il gioco strutturato: il gioco strutturato diventa uno dei canali privilegiati per relazionarsi ai propri compagni e attraverso le regole i bambini apprendono modalità di comportamento e norme sociali.

  • I laboratori: caratteristica dei laboratori sarà la totale libertà di espressione; si privilegerà il processo anziché il prodotto. Spesso il prodotto finale sarà impreciso, imperfetto, ma la garanzia è che sarà interamente fatto dai bambini e quindi racconterà qualcosa di loro e del loro mondo interiore ed esprimerà quelle che sono le loro abilità in questo momento della vita.

L'Aquilone Società
Cooperativa Sociale
via Vittorio Veneto 13/B 
21018 Sesto Calende (VA)
P. IVA: 02150100127

  • Facebook Social Icon